Nuova Direttiva, Cosa Fare Ora ?

Parlamento Europeo Strasbourg

Ormai ci siamo.. si sapeva che prima o poi la data di pubblicazione sarebbe arrivata.
Ma cosa succederà adesso ?
A grandi linee nulla o poco, la Direttiva non è come un Regolamento, perché abbia valore legale negli Stati Membri dell’Unione Europea essa deve essere recepita.
Infatti è così definita dall’articolo 288 : « La direttiva vincola lo Stato membro cui è rivolta per quanto riguarda il risultato da raggiungere, salva restando la competenza degli organi nazionali in merito alla forma e ai mezzi ».
Al lato pratico hanno più valore la pagine iniziali dell’aggiornamento della Direttiva 91/477/EU che gli articoli in se.

Ma vediamo cosa cambierà al 13 giugno quando la Direttiva entrerà in vigore. Leggi tutto “Nuova Direttiva, Cosa Fare Ora ?”

Pubblicata in Gazzetta la Nuova Direttiva Armi

AR-15 Ban

E’ stata pubblicata oggi in Gazzetta Europea (L137) la nuova Direttiva (UE) 2017/853 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, che modifica la direttiva 91/477/CEE del Consiglio, relativa al controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi.

Seguiranno a breve aggiornamenti in questo articolo. Leggi tutto “Pubblicata in Gazzetta la Nuova Direttiva Armi”

Revisione della Direttiva sul Controllo delle Armi – Cosa Fare Oggi

Armadio pieno di armi

All’indomani dell’approvazione della revisione della Direttiva EU sulle armi, la 91/477/CEE come ci si deve comportare ?
Innanzitutto c’è da attendere che i vari Governi nazionali recepiscano l’adeguamento, ovvero varino modifiche legislative in materia di armi affinché le norme nazionali seguano le nuove linee comunitarie. Leggi tutto “Revisione della Direttiva sul Controllo delle Armi – Cosa Fare Oggi”

Revisione della Direttiva sul Controllo delle Armi – Draft

AR-15 Ban

Pubblichiamo uno stralcio del testo non consolidato approvato oggi dal Parlamento Europeo presso la sede di Strasburgo.

l testo testo non ancora consolidato è scaricabile qui : A8-0251-107

Riportiamo qui sotto le parti salienti : Leggi tutto “Revisione della Direttiva sul Controllo delle Armi – Draft”

Approvata a Strasburgo la modifica alla Direttiva Armi 91/477/CEE

Parlamento Europeo Strasbourg

Approvata pochi minuti fa la modifica alla Direttiva Sul Controllo delle Armi 91/477/CEE senza ulteriori emendamenti con 491 voti a favore, 178 voti contrari  e 28 astenuti.

Lo schema di voto è disponibile qui: http://www.mepvote.eu/votes.php?rcv=78224.Per l’Italia qui ci sono i voti dei nostri parlamentari: MEP VOTE ITALY Control of the acquisition and possession of weapons

Ora la palla passa ai governi Nazioni per recepire, entro 15 mesi, la nuova Direttiva, sperando che i molti punti in cui si legge “Gli Stati Membri possono rilasciare autorizzazione” siano tutti a favore dei regolari detentori di armi.

Il testo è riportato in questo articolo : Revisione della direttiva sul controllo delle armi : DRAFT

FEG AMD-65

FEG AMD-65

Automata Módosított Deszant 1965
AMD-65

Durante le fasi finali della Seconda Guerra Mondiale,  l’Unione Sovietica invase l’Ungheria, rovesciò il regime filo-nazista e instaurà un governo filo-socialista. Successivamente entrò a far parte degli stati alleati del Patto di Varsavia e cercò di vendere (imporre) l’utilizzo delle proprie armi, tra cui il nuovissimo Kalasnikov.
Ma gli ungheresi, troppo orgogliosi e non così dipendenti da un controllo russo, pur adeguandosi alla nuova munizione d’ordinanza, la 7,62 × 39 mm, svilupparono in proprio le nuove armi, così come fecero la Jugoslavia e la Cecoslovacchia.
Così negli anni ’50 l’Ungheria, per rimpiazzare le proprie armi d’ordinanza ormai obsolete, i Mosin-Nagant M63, sviluppò, partendo dal receiver fresato tipo3 del Kalašnikov, un proprio  clone, l’AK-55.
Leggi tutto “FEG AMD-65”