Spiegazioni sulla quantità e specie delle cartucce detenibili senza licenza del Prefetto

Brevissimo riassunto per chi non avesse voglia di leggere tutto l’articolo (cosa che comunque consiglio di fare per capire bene cosa dicono le norme e saperlo spiegare):

Sono permessi 200 colpi per arma corta, 1500 per arma lunga da caccia o non.
La distinzione tra cartuccia per arma lunga e arma corta va fatta leggendo le tavole della CIP e non in base alle armi detenute. Le cartucce per pistola e revolver sono menzionate in una tavola a parte, pertanto tutte le altre sono per arma lunga.
Ciò però non vale per le cartucce rimfire (a percussione anulare) la distinzione infatti va fatta calibro per calibro vedendo per quali armi sia stata progettata storicamente la cartuccia. Comunque di solito sono per arma lunga.
Per il 22 LR come da denominazione ufficiale non sussiste assolutamente questo dubbio, esso inoltre può anche essere utilizzato nell’ esercizio delle caccia nei fucili combinati, ma anche se non lo fosse, sarebbe detenibile nel numero di 1500 cartucce e non in 200 poichè cartuccia destinata alle armi lunghe come dice la stessa denominazione ufficiale.
A nulla rileva che venga camerato anche nelle armi corte.
Purtroppo però, c’è da dire che il Ministero dell’ Interno in modo del tutto atecnico e arbitrario ha affermato che il 22 LR va considerato come calibro corto.

Non è proprio così e più sotto viene spiegato nei dettagli perchè.

Leggi tutto “Spiegazioni sulla quantità e specie delle cartucce detenibili senza licenza del Prefetto”

Aggiornamento 204/2010 del 18.07.2013

Parlamento Italiano

Pubblicato ora on-line il Resoconto sommario n. 28 del 17/07/2013

Evidenziamo alcuni passaggi :

“Fa presente che questo schema di decreto legislativo va nella direzione opposta dei principi della normativa comunitaria riportando l’attenzione sulle limitazioni tecniche delle armi che la direttiva 477/92 ha destinato all’uso civile. Non solo. Questo decreto arriva perfino ad introdurre una norma, quella della limitazione dei caricatori, che va nel senso inverso rispetto ad una norma introdotta dalla stessa direttiva 2008/51/CE e recepita nel decreto legislativo 26 ottobre 2010, n. 204.” Leggi tutto “Aggiornamento 204/2010 del 18.07.2013”

Bozza del Decreto Correttivo per il Decreto Legislativo 26 ottobre 2010 n. 204

Parlamento Italiano

Ecco il (probabile) testo della bozza del Decreto Correttivo per il Decreto Legislativo 26 ottobre 2010 n. 204

Ci arriva in tarda serata una copia del probabile Decreto inerente le disposizioni integrative e correttive riguardanti il controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi.
Leggi tutto “Bozza del Decreto Correttivo per il Decreto Legislativo 26 ottobre 2010 n. 204”

Il 9 Para Finalmente Legale in Italia

Ultimo aggiornamento : mercoledì 14 novembre 2018

Come un fulmine a ciel sereno, qualche ora fa, il Banco Nazionale di Prova di Gardone Val Trompia, ha confermato la richiesta di classificazione della prima arma in 9 × 19 mm Parabellum alias 9 Luger alias 9 × 19 mm, senza alcuna limitazione sul tipo di palla utilizzata.
L’iter è la conclusione di una dissamina portata avanti dal 23 novembre 2012, senza non poche ostruzioni, per lo più dettate da quelle che sono vecchie riminescenze di errate attribuzioni di armi da guerra alle armi la cui richiesta di catalogazione veniva rifiutata. Ma ora, grazie alle recenti modifiche legislative, il buon senso ha avuto la meglio ed è qui disponibili la Scheda Banco Thueron Defense SA 9 mm in 9 × 19 mm, in attesa del numero proggressivo definitivo.
La pubblicazione è stata eseguita in data 08 marzo 2013 conteporaneamente a tutte le altre richieste di armi della stessa tipologia e calibro presentate fino alla data ordierna. Per la Thureon Defence SA 9mm il codice indentificativo è 13_00431.
Leggi tutto “Il 9 Para Finalmente Legale in Italia”