Divieto sulle munizioni al piombo. In Commissione Europea si prepara la strada per il divieto

Bandiera UE FiloSpinato

L’ECHA, l’agenzia per la regolamentazione delle sostanze chimiche sta continuando il proprio studio sull’impatto ambientale delle munizioni in piombo.
Una web-conference è programmata per domani giovedì 10 ottobre 2019, ci si può registrare a questo indirizzo: https://echa.europa.eu/-/call-for-evidence-on-a-possible-restriction-on-the-placing-on-the-market-and-use-of-lead-in-ammunition-shot-and-bullets-and-fishing-tackle.
La preoccupazione maggiore deriva dal titolo: “As a follow-up to the proposed restriction on the use of lead in shot in wetlands, ECHA has been requested by the commission to prepare a restriction proposal on the placing on the market and use of lead in ammunition (shot and bullets) and fishing tackle.
Tradotto: “A seguito della proposta di restrizione dell’uso del piombo nelle zone umide, la Commissione ha chiesto all’ECHA di elaborare una proposta di restrizione relativa all’immissione sul mercato e all’uso del piombo nelle munizioni (cartucce e proiettili) e il materiale da pesca.”.
Quindi partendo da mossa politica eco sostenibile si arriva divieto completo delle munizioni contenenti piombo, nonché dei piombini da pesca.
Leggi tutto “Divieto sulle munizioni al piombo. In Commissione Europea si prepara la strada per il divieto”

Le classificazioni B4 sportive

Banco di Prova GVT

Purtroppo negli anni passati, quando il Banco Nazionale di Prova era diretto dall’ing. Antonio Girlando, molte armi erano soggette a cambi repentini di classificazione.
Controllando nelle schede infatti non è raro trovare una nota con scritto “Eventuali note: CATEGORIA MODIFICATA DA B7 IN B4 IN DATA 14/09/2016“.
Purtroppo, poi con il Decreto Legge 18 febbraio 2015, n. 7 (decretaccio) ed il Decreto Legislativo 29 settembre 2013, n. 121, le armi B7 (ora B9) sia per il divieto di utilizzo venatorio, sia per la limitazione sul numero di colpi, sono state richieste, da vari importatori sia professionali sia improvvisati, come armi con qualifica sportiva.
Richiesta legittima da un punto di vista prettamente legale, ma a mio avviso miope, perché anziché impegnarsi per far rettificare la categoria si è preferito semplicemente richiederla sportiva. Leggi tutto “Le classificazioni B4 sportive”

Mauser 1916 “Guardia Civil” – Calibro .308 Winchester

Il Mauser 1916 visto dal suo profilo destro.

Qualche anno fa abbiamo parlato di due Mauser Iberici che sono stati i protagonisti indiscussi della storia della Spagna sia nel periodo Pre Franchista, prima della guerra civile, sia nel successivo periodo della dittatura del “Caudillo” che va dal 1939 fino alla morte dello stesso Francisco Franco nel 1975. Tuttavia, la storia dei Mauser spagnoli è proseguita ben oltre la fine della dittatura fino ad arrivare all’adozione ufficiale del fucile da battaglia CETME con suoi vari modelli e versioni. Leggi tutto “Mauser 1916 “Guardia Civil” – Calibro .308 Winchester”

Coltello Tascabile Beretta serie “Xplor” Modello Light

manico

Nel mondo delle armi da fuoco Il nome “Pietro Beretta” rimanda la mente di chi lo sente pronunciare alla famosa pistola semiautomatica “M9”, alla serie “92” oppure ai famosissimi e super usati fucili da caccia e da tiro, semiautomatici e non nei calibri a canna liscia e tipicamente da caccia come la storica serie A300, la storica famiglia di sovrapposti 686 e la intramontabile serie “Xplor” in tutte le sue varianti di calibro, lunghezza canna e impostazione. Leggi tutto “Coltello Tascabile Beretta serie “Xplor” Modello Light”

Il Simonov SKS Cinese finalmente classificato con la baionetta come arma venatoria

SKS Cinesi - Particolare della baionette

Dall’introduzione del sistema di classificazione delle armi da sparo, avvenuto dopo l’abrogazione del Catalogo Nazionale delle Armi, la carabina Simonov SKS è stata quella che nel passato maggiormente ha sofferto gli umori dell’ex direttore.
Inizialmente classificata come arma B4 (quindi venatoria) è stata poi rettificata in arma B7, per poi avere la cigliegina sulla torta con la nota “ARMA PRIVA DI BAIONETTA”. Leggi tutto “Il Simonov SKS Cinese finalmente classificato con la baionetta come arma venatoria”

Le armi nelle case degli italiani: il rischio percepito è davvero quello reale?

Paolo De Nardis  e  Roberta Iannone

Nell’ultimo secolo il rapporto tra il gli italiani e le armi detenute nelle proprie abitazioni si è radicalmente modificato: dall’essere considerate, e indistintamente accettate, quali comuni strumenti di utilità (per la caccia, ad esempio) e di svago (nelle attività ricreative e sportive) si sono progressivamente trasformate in strumenti di cui dover avere paura e dai quali tenersi alla larga in quanto pericolose, fino a giungere ad essere considerate, nell’immaginario collettivo odierno, essenzialmente strumenti di morte.
Verosimilmente, a causa dell’assenza di accurate ricerche statistiche sugli omicidi compiuti con armi in Italia, ci si è trovati di fronte al proliferare di letture della realtà fondate sul pregiudizio che le armi legalmente detenute nelle case della gente fossero la causa primaria degli omicidi commessi con armi. Leggi tutto “Le armi nelle case degli italiani: il rischio percepito è davvero quello reale?”