Licenza di Collezione, niente bollo per la “detrazione”

E’ stata pubblicata in data 10 febbraio 2017 una circolare dal Ministero dell’Interno un cui si chiarisce che per la rimozione di un’arma dalla licenza di collezione non è obbligatorio pagare le marche da bollo.
Leggi tutto “Licenza di Collezione, niente bollo per la “detrazione””

FEG AMD-65

Automata Módosított Deszant 1965
AMD-65

Durante le fasi finali della Seconda Guerra Mondiale, fu l’Unione Sovietica ad invadere l’Ungheria, rovesciare il regime filo-nazista ed ad insediare un governo filo-socialista. Successivamente fece parte degli stati alleati del Patto di Varsavia e cercò di vendere (imporre) l’utilizzo delle proprie armi, tra cui il nuovissimo Kalasnikov.
Ma gli ungheresi, troppo orgogliosi e non così dipendenti da un controllo russo, pur adeguandosi alla nuova munizione d’ordinanza, la 7,62 × 39 mm M43, svilupparono in proprio le nuove armi, così come fecero la Jugoslavia e la Cecoslovacchia.
Così negli anni ’50 l’Ungheria, per rimpiazzare le proprie armi d’ordinanza ormai obsolete, i Mosin-Nagant M63, sviluppò, partendo dal receiver fresato tipo3 del Kalašnikov, un proprio  clone, l’AK-55.

Leggi tutto “FEG AMD-65”

La Nuova Proposta della Direttiva Armi – L’Elenco degli Emendamenti

Nell’attesa che il Parlamento Europeo pubblichi il documento approvato dall’IMCO giovedì scorso tradotto in tutte le lingue dell’Unione Europea, per chi volesse spulciare tutti gli emendamenti depositati sulla nuova Direttiva per il controllo delle armi, può farlo a questo indirizzo : Leggi tutto “La Nuova Proposta della Direttiva Armi – L’Elenco degli Emendamenti”

A Breve la Votazione all’IMCO per il testo sulla Direttiva 477

Mancano ormai poche ore alla votazione presso la Commissione IMCO.

È fissato infatti per domani 26.01.2017 dalle ore 09.30 l’inizio dell’assemblea, come è possibile verificare nell’agenda on-line della Commissione stessa.
Dato che la “proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva 91/477/CEE del Consiglio, relativa al controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi” è al punto 20, la discussione sarà probabilmente verso le ore 10:00. Leggi tutto “A Breve la Votazione all’IMCO per il testo sulla Direttiva 477”

Direttiva EU/477, Bozza aggiornata del 17 Gennaio 2017

Pubblichiamo una bozza di quello che sarà il documento finale per l’adeguamento della Direttiva EU/477 che verrà votato il mese prossimo.

Una prossima riunione è fissata per il 25 gennaio 2017.

Ecco il documento originale presente sul sito dell’IMCO, datato 17 Gennaio 2017, scaricabile anche dal nostro sito qui : Trilog_ERgebnisse__2014_2019_plm Leggi tutto “Direttiva EU/477, Bozza aggiornata del 17 Gennaio 2017”

I Pasticci delle Armi Sportive

All’indomani dell’abolizione del Catalogo nazionale delle armi comuni da sparo (abolito dall’art. 14, comma 7 della Legge 12 novembre 2011 n. 183 con vigenza dal 1 gennaio 2012, come sancito dall’art. 23, comma 12 sexiesdecies, del D.L. n. 95/2012 convertito nella L. n. 135/2012, e dall’art. 2 della Legge 25 marzo 1986 n. 85, come modificato dal D.Lgs. n. 121/2013) la qualifica di “arma sportiva” ad un’arma comune da sparo viene riconosciuta, a richiesta del fabbricante o dell’importatore, dal Banco Nazionale di Prova, sentite le federazioni sportive interessate affiliate o associate al CONI.
Ante 2012 tale qualifica veniva richiesta dall’importatore o dal fabbricante contestualmente alla richiesta di Catalogazione. All’entrata in vigore della Legge 25 marzo 1986 n.85 , venne, in via eccezionale, consentito di richiedere il riconoscimento della qualifica di arma sportiva anche per armi già in Catalogo in quel momento, mentre per armi catalogate successivamente all’entrata in vigore della legge non è più stato possibile variare la loro qualifica; ciò per tutelare i diritti acquisiti degli eventuali possessori di quell’arma. Leggi tutto “I Pasticci delle Armi Sportive”

7,62 x 39 mm: Munizione Venatoria

7,62 x 39 mm Russian

A definire le munizioni idonee all’attività venatoria è l’Articolo 13 della Legge 11 febbraio 1992, n. 157, il quale, nel passaggio che interessa, riporta quanto segue: “[...] o a ripetizione semiautomatica di calibro non inferiore a millimetri 5,6 con bossolo a vuoto di altezza non inferiore a millimetri 40.
Negli anni questo comma è stato oggetto di svariate diatribe da parte della Questura di Trento e del Ministero dell’Interno. Leggi tutto “7,62 x 39 mm: Munizione Venatoria”