MIL-STD-961 per gli amici MIL SPEC

milE’ uno standard dello United States DEFENCE, spesso chiamato standard militare, ” Mil-STD” , “Mil-SPEC” , o in maniera informale ” MilSpecs”.

E’ adottato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti per favorire la standardizzazione di progetti, commesse, materiali e forniture.

Tale intento è indispensabile per raggiungere l’interoperabilità, per di accertare e garantire a lotti di prodotti determinati requisiti e caratteristiche, garantirne l’affidabilità e la compatibilità, il costo , la compatibilità con i sistemi di logistica, con altri progetti, forniture e materiali ad essi correlati.

Il termine “Standard Militare” o “military standard” si è esteso col tempo ad altre organizzazioni governative non solo esclusivamente del settore della difesa, ma anche ad organizzazioni tecniche e industriali andando a coprire quindi una moltitudine di casistiche molto diverse.
Nonostante vi sia un riconoscimento ufficiale della differenziazione tra la dicitura “specifiche militari” (military specification che descrive le caratteristiche fisiche e / o operative di un prodotto e quella “norme militari” (military standards) che specifica i processi ed i materiali da utilizzare per realizzare il prodotto anche il GAO (Government Accountability Office) riconosce che spesso le due definizioni vengono usate come sinonimi.

La storia e l’uso degli “standard”, attraverso i documenti correlati (defence book, defence specification, defence standard, Performance Specification, Detail Specification) risulterebbe decisamente lunga e complessa e non riassumibile in poche righe.

Tra quelli che però più si ricollegano al nostro interesse armiero vi sono il Defence Standard conosciuto con l’acronimo di MIL-STD, che unifica e stabilisce i criteri di engineering ed i requisiti tecnici che riguardanti l’interfaccia, i criteri di design, processi di produzione e metodi di test; ma soprattutto il DEFENCE SPECIFICATION conosciuto con l’acronimo di MIL-SPEC ossia un documento che i requisiti tecnici essenziali per tutto il materiale acquistato sia che si tratti di forniture unicamente militari che di materiale commerciale modificato o adottato ufficialmente e viene definito come MIL-STD-961 nelle sue varie revisioni ed aggiornamenti per un totale di qualche centinaio di pagine.

 

Riducendo all’estremo il discorso a quanto ci interessa, il tutto si limita alle tolleranze costruttive dei nostri fucili, e la compatibilità di accessori con essi……. faremo meglio a parlare di REALIZZAZIONI MIL SPEC COMPATIBILI, ed è appunto questa la definizione che si legge quasi sempre sui siti americani di prodotti ed accessori per AR-15.

Definire MILSPEC un clone AR-15 civile è assolutamente inappropriato.

Per essere milspec l’arma dovrebbe rispettare in tutto e per tutto le caratteristiche previste dal documento dello US Defence: caratteristiche meccaniche e dei materiali, finiture, tipologia di fuoco e funzionamento, finiture esterne e costi.

La semplice mancanza della funzionalità di fuoco a raffica, fa decadere la definizione

MILSPEC.

Per non parlare poi delle canne con rigatura diversa, lavorazioni e finiture esterne (spesso migliori) uno spegnifiamma bloccato….il prezzo unitario del fucile.

Da qui si deduce che MILSPEC non sempre è sinonimo di qualità, anzi….piuttosto è sinonimo di compatibilità e intercambiabilità, di garanzia, di efficienza, resistenza e funzionamento.

Ad onor del vero comunque molte parti e minuterie di assemblaggio di AR-15 civili made in USA sono le stesse impiegate su armi militari, quindi in alcuni casi davvero le differenze tra le armi anche in materiali e affidabilità e compatibilità sono davvero nulle.

file


© Copyright 2014 Diego Ruina, All rights Reserved. Written For: Armi Militari

Una risposta a “MIL-STD-961 per gli amici MIL SPEC”

  1. Davvero interessante e risolutivo,troppo spesso si utilizza questa dicitura in termini inappropiati.
    …la foto dell’AR della Senfter MIL-SPECK è divertentissima,ma rende perfettamente l’idea!

Rispondi