Rigenerazione della Sight Unit Infantry Trilux (SUIT) L2A2

Via abbiamo parlato della TRILUX nel relativo articolo e del perché l’elemento illuminante orami è diventato inutilizzabile.
In questo articolo vogliamo spiegarvi come poter procedere alla sostituzione dell’elemento illuminante, l’ampolla di trizio.
Riporto innanzitutto un avvertimento sulla salute, il trizio è un isotopo radioattivo dell’idrogeno, con un energia massima di 19 keV, un emissione Beta a bassa energia, non in grado di penetrare la pelle umana, nocivo quindi solo per ingestione o inalazione. Vista poi la esigua quantità le operazioni non sono pressoché rischiose ma si consiglia comunque di operare in ambienti aperti e soprattutto a proprio rischio e pericolo.
Sottolineo che oggi giorno il trizio è presente in tutte le mire “notturne” di moderna produzione, negli orologi “Luminox”, nelle insegne luminose di emergenza, portachiavi, ecc. Le sorgenti luminose di trizio oggi sono chiamate betalight.

Innanzitutto procuriamoci il necessario

Rigenerazione Trilux - Materiale necessario
Rigenerazione Trilux – Materiale necessario
Rigenerazione Trilux - Le Ampolle di trizio
Rigenerazione Trilux – Le Ampolle di trizio
  • un’ ottica SUIT.
  • una pinza a beccucci piccoli.
  • un piccolo cacciavite a taglio piatto o punteruolo
  • un elemento illuminante (in fondo alla pagina ci sono dei riferimenti per poter acquistare degli elementi al trizio).
  • dello stucco per muratura.

Rimozione fermo elastico

Si procede con la rimozione dell’anello di fermo della sorgente luminosa con la pinza a beccucci.

Anello di femo dell'elemento illuminante.
Anello di femo dell’elemento illuminante.
Rimozione dell'elemento illuminante.
Rimozione dell’elemento illuminante.

Rimozione elemento illuminante

Si rimuove l’elemento illuminante, in cui si nota, decentrata rispetto al centro,  le vecchia capsula di trizio. (Alla faccia di chi diceva che venivano rimosse per le fortissime restrizioni su questo elemento chimico, non illumina più semplicemente perché è esaurito!)

Rimozione dell'elemento illuminante
Trilux S.U.I.T. Rimozione dell’elemento illuminante.
Trilux – Elemento Illuminante al Trizio Rigenerato

Rimozione della vecchia capsula esaurita

Si procede alla rimozione tramite il punteruolo della vecchia calce e della vecchia ampolla, avendo premura di non romperla, essendo in vetro è decisamente fragile, operazione consigliata da eseguire in luogo ventilato.

Rimozione Ampolla Trizio.
TRILUX Vecchio Elemento Illuminante Svuotato.
TRILUX Vecchio Elemento Illuminante Svuotato – Dettaglio.
Ampolle di trizio nuove e vecchia.

Preparazione sigillante

Si prepara dello di stucco per muratura.

Stucco per muratura.

Posizionamento nuove ampolle

Si posizionano le nuove ampolle, mantenendo la decentratura rispetto all’asse del elemento illuminante.
La decentratura è importante perché poi, una volta montato, si può regolare la luminosità semplicemente girando di 180° l’elemento illuminante, in quanto la fibra ottica che porta la luce sul reticolo è anch’essa decentrata.
Da prestare attenzione al posizionamento le ampolle al di sotto del profilo dell’elemento illuminante, altrimenti quando questo verrà inserito, forzeranno contro il corpo dell’ottica e potrebbero rompersi.

Elemento Illuminante Rigenerato.

 

Elemento illuminante finito.

Asciugatura

Si attende che lo stucco si asciughi.

Rimontaggio

Si procede al rimontaggio dell’elemento illuminante nell’ottica e lo si assicura rimettendo l’anello elastico di tenuta.

Verifica finale

TRILUX S.U.I.T. con elemento illuminante rigenerato funzionante.

Ecco come appare ora il reticolo in condizioni di scarsa luminosità ambientale.


*) Le ampolle nuove di trizio si possono ordinare presso questo produttore : www.betalight.nl oppure presso MERKAVA NiTE GLOWRINGS


© Copyright 2013 Michele Schiavo, All rights Reserved. Written For: Armi Militari

6 risposte a “Rigenerazione della Sight Unit Infantry Trilux (SUIT) L2A2”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.