AKK – Il Kalašhnikov bulgaro

L’arma più prodotta in tutto il mondo è il fucile d’assalto Kalashnikov.
Praticamente tutte le nazioni del Patto di Varsavia ne hanno prodotta una propria variante. Abbiamo già parlato degli M70 slavi prodotti dalla Zastava e dell’AMD-65 prodotto dalla FEG negli articoli passati; ora tocca alla Bulgaria. Anche questo stato ha infatti prodotto la personalizzazione del Kalashnikov. Gli AK bulgari si distinguono per la qualità delle lavorazioni e le ottime finiture.
Leggi tutto “AKK – Il Kalašhnikov bulgaro”

L’arsenale militare bulgaro: dall’arsenale di Rousse, alla Arsenale 10, all’Arsenal Ltd

Arsenale Bulgaro di Kazanlak

Come molti arsenali militari anche quello bulgaro vanta una storia più che centenaria.
L’arsenale militare bulgaro vide infatti la sua fondazione nel 1878 con il decreto del principe Dondukov, l’anno anche della nascita  della Bulgaria indipendente.
Inizialmente era dislocato presso la cittadina di Rousse ed era specializzato nella costruzione di macchine e nella produzione di armi leggere e artiglierie, munizioni, polveri, prodotti esplodenti, utensili in lega dura per rispondere ai bisogni del nuovo esercito bulgaro. Fino al 1884 ufficiali russi agiscono come gestori. Leggi tutto “L’arsenale militare bulgaro: dall’arsenale di Rousse, alla Arsenale 10, all’Arsenal Ltd”

7,62 × 39 mm: Munizione Venatoria

7,62 × 39 mm Russian

Ultimo aggiornamento : venerdì 8 febbraio 2019

A definire le munizioni idonee all’attività venatoria è l’Articolo 13 della Legge 11 febbraio 1992, n. 157, il quale, nel passaggio che interessa, riporta quanto segue:

“… o a ripetizione semiautomatica di calibro non inferiore a millimetri 5,6 con bossolo a vuoto di altezza non inferiore a millimetri 40.”

Negli anni questo comma è stato oggetto di svariate diatribe da parte della Questura di Trento e del Ministero dell’Interno. Leggi tutto “7,62 × 39 mm: Munizione Venatoria”