Ferfrans Cal .30 CQB Modular Muzzle Brake System CRD

Il FERFRANS montato su di un NEA in 300AAC canna da 12.5, L'astina lunga arriva n volata lasciando fuoriuscire solo il "tromboncino"
Il FERFRANS montato su di un NEA in 300AAC canna da 12.5, L’astina lunga arriva n volata lasciando fuoriuscire solo il “tromboncino”

Tra i tanti “muzzle device” presenti sul mercato questo set CRD sviluppato dalla  FERFRANS  in collaborazione con la  Strike Industries è decisamente interessante ed atipico per la scelta che lo caratterizza.  In realtà è composto da due elementi: il freno di bocca vero e proprio battezzato con l’acronimo MDM (Muzzle Brake Mount) e l’elemento esterno battezzato CRD (Concussion Reduction Device).  L’MDM altro non risulta che essere un freno di bocca abbastanza lineare e semplice, molto marziale che lavora comunque molto bene sul quale si può innestare in pochi istanti grazie ad un attacco rapito con relativo blocco l’elemento caratteristico di questo set: il CRD. Questo Concussion Reduction Device altro non è che un “cilindro” con numerosi fori radiali aperto sul davanti che si monta attorno al compensatore vero e prorio ed ha il compito di ridure il rumore percepito dal tiratore indirzzandolo in avanti e soprattuo di ridurre  lo sfogo dei gas verso i lati, cosa che risulta estremamente vigorosa sulle canne corte recando non pochi fastidio all’operatore a fianco  o interferndo con quello che ci sta attorno.

La confezione, piuttosto minimalista e priva di indicazioni sul calibro del compensatore
La confezione, piuttosto minimalista e priva di indicazioni sul calibro del compensatore

Il set CQB Modular  è attualmente importato da Tactial73 al costo di 257 euro circa nella versione per .223 Remington / 5.56×45 mm; non è certo un set a basso costo ma presenta delle lavorazioni abbastanza complesse giustificano  la cifra; che risulta impegnativa anche sul mercato d’origine.  La versione in cal 30 della prova arrivata direttamente dagli USA è presentata dentro una scatola molto  “minimal” contenente CRD, MBM, istruzioni e rasamenti. Sulla scatola non è indicato nulla sulla tipologia del modello contenuto solo aprendola e leggendo sul freno di bocca la marcatura 308 o 556 si sa che modello è.

Il compensatore MBM vero e prooprio visto di lato con le tre camere
Il compensatore MBM vero e prooprio visto di lato con le tre camere

N.B i rasamenti erano sbagliati sia nella confezione di chi scrive che in quella di un amico, entrambi abbiamo ordinato il modello  per calibro .30 ancora quando vi era un distributore in italia che li commercializzasse e quindi abbiamo potuto solo fare capo al produttore mandando un email di chiarimenti…. aspettiamo di sapere che diranno; magari un pò più di indicazioni sulla confezione possono evitare errori di imballaggio. Entro pochi secondi è saltato fuori un altro problema:   non si sa,  se per un deposito di materiale durante l’anodizzazione o per questione di utensili impiegati; ma il filetto (5/8×24) era strettissimo e non prendeva più di un giro…entrambi i set provati su armi di produzione diversa hanno richiesto una passata di maschio. Cosa da poco ma non tutti hanno in casa un masciatore di quel tipo  e potrebbe risultare una scocciatura.  Non ci risulta che siano stati riscontrati problemi similari con la versione in 556  attualmente disponibile presso l’importatore.  La finitura esterna non è meravigliosa ma comunque buona e “marziale”. Il montaggio è semplice, e nel caso di dubbi basta seguire le istruzioni ed avere l’acortezza di montarlo dritto e sufficentemente stretto.

 

il lato superiore del CRD con i tre fori di sfiato
il lato superiore del MBM con i tre fori di sfiato

Finalmente si è passati ad una prova a fuoco del funzionamento di sto “simpatico” dispositivo: possiamo dire che l’MBM fununziona (bene) come tutti i freni di bocca…niente di innovativo sino al momento in cui si inserisce il “barilotto” per gli amici CRD….li la storia cambia. Innestato facilmente e bloccato rutando la ghiera si blocca saldamente sul compensatore ed abbiamo subito notato come il rumore percepito dal tiratore diminuisce e le ventate a lato spariscono completamente.

 

 

 

 

 

MDM (muzzle brake mount)

Peso – 4.0 oz
Lunghezza – 2.28″
Passo filettature del compensatore –  5/8 x 24
Calibri – AR10 / 7.62 / .308 ( altri produttori indicano i loro dispositivi per cal 30 adatti anche per il 6.8 spc che anchesso ha il medesimo filetto, quindi si può immaginare si possa

usare anche su quel calibro, è comuqnue disponibile presso Tactical73 la versione anche per 223-5.56 con classico filetto 1/2-28)

CRD (Concussion Reduction Device)

Lunghezza – 2.17″
Larghezza – 1.6″ Diametro
Peso totale dei  due elementi accoppiati 10.4 oz

 

 

 

 

Il lato inferiore del'MBM senza fori
Il lato inferiore del’MBM senza fori
La parte posteriore del CRD
La parte posteriore del CRD
Il CRD montato, si nota anche la lavorazione della volata del compensatore
Il CRD montato, si nota anche la lavorazione della volata del compensatore
Il freno di bocca ed il suo CDR
Il freno di bocca ed il suo CDR
Il CRD montato su di un PWS in 300 AAC
Il CRD montato su di un PWS in 300 AAC

© Copyright 2014 Massimo Mascherpa, All rights Reserved. Written For: Armi Militari

2 risposte a “Ferfrans Cal .30 CQB Modular Muzzle Brake System CRD”

  1. Bell’articolo del nostro Maske!
    Peccato non scriva più sul forum che frequento dove potrebbe dare un ottimo supporto tecnico e conoscitivo…
    …problema per altro che non mi riguarda avendo la possibilità di sforacchiargli le balle in privato!

Rispondi