Haenel MP41

L’MP41 è una pistola mitragliatrice sviluppata da Hugo Schmeisser per conto della società tedesca C.G. Haenel nel corso del 1941.
La Haenel era già impegnata nella produzione della MP40 ma pensò di inserire un suo prodotto nelle forniture militari ritenendo di poter produrre un‘arma migliore dell’MP40.
Schmeisser combinò il fusto dell’MP 40 con il suo otturatore telescopico con il calcio e lo scatto dell’MP28 , arma già prodotta dalla Haenel , da questa combinazione nacque l’Mp41.
L’arma fu presentata alle forze armate tedesche , che mostrarono scarso interesse, mentre l ’RZM ( l’ufficio approvvigionamenti delle SS ) sempre alla ricerca di armi automatiche ne acquistò circa 26.000 per equipaggiare i reparti SS e della polizei ( le forze di polizia civili in germania erano sotto il controllo delle SS ).
la produzione fu interrotta alla fine del 1941 quando la Erma , detentrice dei brevetti dell’MP40 , promosse una causa legale per violazione dei alcuni brevetti.
L’MP41 rimane cosi un’arma rara sotto l’aspetto numerico ma interessante sotto l’aspetto meccanico e pratico in effetti sopperendo ad alcune carenze dell’MP40 ( vere o presunte che siano), tre le quali le più degne di note sarebbero state :

1) assenza di una sicura meccanica allo scatto.
2) relativa fragilità del calcio ripieghevole.

Alcuni dati tecnici :

  • costruttore : C.G. Haenel werke
  • tipo : pistola mitragliatrice
  • calibro : 9×19 parabellum
  • funzionamento : massa battente con inizio del ciclo di fuoco ad otturatore aperto
  • peso : 3,8 kg. circa
  • lunghezza totale : 86 cm
  • lunghezza canna : 25 cm
  • alimentazione : caricatore prismatico bifilare a presentazione singola da 32 colpi.
  • Rateo di fuoco : 500 colpi minuto

Diamo ora un’occhiata da vicino ad un esemplare di MP41


MP41 lato destro.

lato
sinistro, si notato il fermo posteriore del tappo dello smontaggio, il calcio in legno , la sicura a traversino nel ponticello e ovviamente la generale somiglianza con l’MP40.


I marchi , di tipo commerciale e non codificati , sul fusto dell’arma.
Una riprova della mai avvenuta adozione ufficiale dell’arma da parte del Waffen Amt.


Il bocchettone del caricatore, l’arma poteva impiegare anche i caricatori dell’MP40


Marchi commerciale sul caricatore .

Dettaglio del ponticello , con la sicura traversino. Questo particolare era considerata una delle soluzioni ad un “difetto” dell’MP40 dotato di sicura di combattimento e non di sicura manuale.


Mirino e volata della canna , identici a quelli dell’MP40 , dotato di filetto e copri filetto per applicare il riduttore del tiro a salve o un moderatore di suono .
Accanto un tappo di gomma per impedire l’ingresso dalla volata di acqua e corpi estranei.


Il cuore dell’arma , otturatore e pistone di recupero telescopico , identici a quelli dell’MP40 e motivo della causa intentata contro la Haenel dalla Erma.


Otturatore sfilato del pistone di recupero telescopico, si nota il lungo percussore fisso solidale con il pistone di recupero


Dettaglio dell’innesto del lungo percussore sul pistone di recupero telescopico .


La faccia dell’otturatore con il robusto estrattore e le fresature di alleggerimento, anche questo identico a quello in uso sugli MP40, questo esemplare non ha mai sparato, e testimonia lo scarso impiego degli MP41.


© Copyright 2014 Andrea T., All rights Reserved. Written For: Armi Militari

2 risposte a “Haenel MP41”

Rispondi